Rivista di teatro

Monologhi alternativi: Carmelo Bene, “Monologo della madonna”

Ci sono cretini che hanno visto la Madonna e ci sono cretini che non hanno visto la Madonna.Io sono un cretino che la Madonna non l’ha vista mai. Tutto consiste in questo, vedere la Madonna o non vederla. San Giuseppe da Copertino, guardiano di porci, si faceva le ali frequentando la propria maldestrezza e le… Continue reading Monologhi alternativi: Carmelo Bene, “Monologo della madonna”

Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Il teatro è un ragazzino di tredici anni che vende giornali per strada

Il teatro è quello al centro.¹ Qualcuno potrebbe raffigurarsi il teatro come un saggio dalla barba bianca seduto in poltrona, forte della sua vecchiaia e portatore di un’esperienza millenaria, il quale dall’alto della propria vita già vissuta osserva silenzioso e benevolo noi che tentiamo di servirlo al meglio. Invece più il tempo passa e più… Continue reading Il teatro è un ragazzino di tredici anni che vende giornali per strada

Diario poetico

Monologhi alternativi: La preghiera di un clown

Noi ti ringraziamo nostro buon Protettore per averci dato anche oggi la forza di fare il più bello spettacolo del mondo. Tu che proteggi uomini, animali e baracconi, tu che rendi i leoni docili come gli uomini e gli uomini coraggiosi come i leoni, tu che ogni sera presti agli acrobati le ali degli angeli,… Continue reading Monologhi alternativi: La preghiera di un clown

Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Attori di parole e attori di cose

Sull’uso della dizione nel teatro e il recupero dei dialetti come organicità della parola La dizione, o come direbbero a Roma gli attori che hanno frequentato le accademie: “l’addizione”. Non si tratta di matematica ma semplicemente di parlare in maniera corretta la lingua italiana. Il problema della lingua italiana, però, come scrive Pirandello in un… Continue reading Attori di parole e attori di cose

Scuola sperimentale di Teatro

Scuola Sperimentale di Teatro: aperte le iscrizioni per l’anno 2018-2019

Zahr Teatër – Teatro Popolare di Ricerca, in collaborazione con l’associazione culturale La Tàiga, presenta il terzo anno della Scuola Sperimentale di Teatro a Milano. Una nuova scuola di recitazione dove si affrontano tutti i princìpi che regolano il corpo umano in situazioni extra-quotidiane di rappresentazione scenica, guardando al mestiere dell’attore sia dal lato squisitamente… Continue reading Scuola Sperimentale di Teatro: aperte le iscrizioni per l’anno 2018-2019

Moduli · Programmazione didattica · Scuola sperimentale di Teatro

“La Corte dei Miracoli” – primo modulo del terzo anno della Scuola Sperimentale di Teatro

La Corte dei Miracoli Primo modulo mensile della Scuola Sperimentale di Teatro di Zahr Teatër Luogo: Zahr Teatër, Via Mortara 4, – Milano Periodo: dal 29 ottobre al 25 novembre 2018 Orario: 8.00-13.00 dal lunedì al venerdi Quattro settimane di lavoro con il regista, attore e pedagogo Mateo Çili, culminanti con una performance finale. Il… Continue reading “La Corte dei Miracoli” – primo modulo del terzo anno della Scuola Sperimentale di Teatro

Ricerca teatrale · Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Riflessioni: il senso dei laboratori teatrali

I bambini oggi non sanno più come si fa a salire sugli alberi. Non riescono, hanno paura, non sanno dove tenersi e non ne comprendono molto nemmeno il bisogno. Usano uno smartphone perfettamente, ma non riescono a stare in equilibrio sopra un muretto, ammesso che ce la facciano ad arrampicarvicisi. Quando arrivano alla pubertà hanno… Continue reading Riflessioni: il senso dei laboratori teatrali

Diario poetico

Monologhi alternativi: la dichiarazione di Sante Caserio

«Signori giurati, non è la mia difesa che vi voglio esporre, ma una semplice esposizione del mio atto. Dopo la mia prima giovinezza, ho cominciato a conoscere che la nostra Società è mal organizzata e che tutti i giorni ci sono degli sfortunati che, spinti dalla miseria, si suicidano, lasciando i loro figli nella più… Continue reading Monologhi alternativi: la dichiarazione di Sante Caserio

Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Riflessioni: il teatro come il design

l teatro oggi, con i suoi giovani registi, attori e performer, si sta comportando come quei designer moderni che tentano di reinventare e riportare in auge oggetti come il cavatappi, oppure la forchetta: ovvero tutti quegli strumenti e utensili che sono già giunti a un grado massimo di usabilità da non avere oggi, dai loro… Continue reading Riflessioni: il teatro come il design

Rivista di teatro · Scuola sperimentale di Teatro

Frasi sparse durante le lezioni della Scuola Sperimentale di Teatro

La presenza Essere presenti significa poter giocare ad essere veri, avendo superato il primo scalino della strada che porta all’interpretazione. Ci sono attori che quello scalino lo saltano a piedi uniti, e non si rendono conto che stanno scivolando in un capitombolo che li rende incoscienti. La memoria della parte La memoria serve per dimenticare… Continue reading Frasi sparse durante le lezioni della Scuola Sperimentale di Teatro