Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Il teatro è un ragazzino di tredici anni che vende giornali per strada

Il teatro è quello al centro.¹ Qualcuno potrebbe raffigurarsi il teatro come un saggio dalla barba bianca seduto in poltrona, forte della sua vecchiaia e portatore di un’esperienza millenaria, il quale dall’alto della propria vita già vissuta osserva silenzioso e benevolo noi che tentiamo di servirlo al meglio. Invece più il tempo passa e più… Continue reading Il teatro è un ragazzino di tredici anni che vende giornali per strada

Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Attori di parole e attori di cose

Sull’uso della dizione nel teatro e il recupero dei dialetti come organicità della parola La dizione, o come direbbero a Roma gli attori che hanno frequentato le accademie: “l’addizione”. Non si tratta di matematica ma semplicemente di parlare in maniera corretta la lingua italiana. Il problema della lingua italiana, però, come scrive Pirandello in un… Continue reading Attori di parole e attori di cose

Ricerca teatrale · Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Riflessioni: il senso dei laboratori teatrali

I bambini oggi non sanno più come si fa a salire sugli alberi. Non riescono, hanno paura, non sanno dove tenersi e non ne comprendono molto nemmeno il bisogno. Usano uno smartphone perfettamente, ma non riescono a stare in equilibrio sopra un muretto, ammesso che ce la facciano ad arrampicarvicisi. Quando arrivano alla pubertà hanno… Continue reading Riflessioni: il senso dei laboratori teatrali

Riflessioni sul teatro · Rivista di teatro

Riflessioni: il teatro come il design

l teatro oggi, con i suoi giovani registi, attori e performer, si sta comportando come quei designer moderni che tentano di reinventare e riportare in auge oggetti come il cavatappi, oppure la forchetta: ovvero tutti quegli strumenti e utensili che sono già giunti a un grado massimo di usabilità da non avere oggi, dai loro… Continue reading Riflessioni: il teatro come il design