Camera d’aria

GUARDIA: “Se disobbedisci alle regole della società finisci in prigione, se disobbedisci alle regole della prigione, allora…”

Il tema della libertà è sempre stato ricorrente nell’arte, anche in quella teatrale. Gli attori di Zahr Teatër si sono domandati: qual è la libertà di chi è condannato a vivere tutto il tempo rinchiuso in uno spazio di pochi metri quadrati? La risposta è diventata uno spettacolo, “Camera d’aria”.

Due prigioniere in carcere per reati differenti si trovano ad instaurare con il loro carceriere un rapporto di amicizia e rispetto, che dà spazio al lato umano di ognuno connettendo gli uni agli altri nella tragicità di un destino comune. La speranza di poter fuggire dà loro occasione di parlare di sé, di sopiti pentimenti e sofferenze subite, di mettere a nudo il lato più fragile e vulnerabile, umano (troppo umano) della loro esistenza. Solo così possono finalmente trovare contatto e finalmente sentirsi uniti.

Attori:
Martina Dechiaro, Ricardo Sarmiento Francesca Tarantino

Regia:
Mateo Çili

Produzione:
Zahr Teatër

Durata:
25 minuti